Nella vita ci sono cose e persone che magari vedi solo per un secondo oppure solo in televisione ma che non si sa per quale motivo ti rimangono impresse.
Ricordo ancora quando in quell’estate del 1997, io bambino vidi in televisione le immagini dell’incidente che si portò via Lady D.
Probabilmente a quell’età non sapevo nemmeno bene chi fosse, ma a distanza di 21 anni ancora ricordo quel momento ma in particolare gli occhi di quella donna, bellissima ma specchio di un’animo travagliato e disperato.
Per me Lady D rappresenta proprio questo, una donna che dal mondo può aver avuto tutto ma che dentro di se non aveva più nulla, solo dolore. RIP

 Una favola
finisce in un incidente
nella Città dell’Amore.
Una principessa,
una donna triste,
i suoi occhi
rispecchiano il dolore
della vita terrena.
Nessuna, favola
in questo mondo
per nessuno:
Re, Regina
Matto o mendicante.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Creative Writing

Notte

La Notte, protagonista di questa poesia, è una dea bellissima pacifica e silenziosa che avvolge il mio paese e da forma a quell’atmosfera “Romantica” che si può  ancora percepire al di fuori dell’uscio. Nelle sere Leggi tutto…

Creative Writing

Tanto solinga e tanto cupa pare & Di Malena, i capei d’ombra sparsi

Ho scritto questi due sonetti riflettendo sulla protagonista del film Malena di Tornatore. Malena, interpretata da Monica Bellucci, è una donna sola e dotata di una bellezza quasi soprannaturale in grado d’infiammare gli animi di Leggi tutto…

English

Ghost Song

Il 3 Luglio 1971 moriva a Parigi Jim Morrison, personaggio controverso e grandissimo artista, non solo cantante ma anche poeta e regista. Un vero artista a tutto tondo consumato fino alla morte dai suoi vizi Leggi tutto…

PageLines