Nella vita ci sono cose e persone che magari vedi solo per un secondo oppure solo in televisione ma che non si sa per quale motivo ti rimangono impresse.
Ricordo ancora quando in quell’estate del 1997, io bambino vidi in televisione le immagini dell’incidente che si portò via Lady D.
Probabilmente a quell’età non sapevo nemmeno bene chi fosse, ma a distanza di 21 anni ancora ricordo quel momento ma in particolare gli occhi di quella donna, bellissima ma specchio di un’animo travagliato e disperato.
Per me Lady D rappresenta proprio questo, una donna che dal mondo può aver avuto tutto ma che dentro di se non aveva più nulla, solo dolore. RIP

 Una favola
finisce in un incidente
nella Città dell’Amore.
Una principessa,
una donna triste,
i suoi occhi
rispecchiano il dolore
della vita terrena.
Nessuna, favola
in questo mondo
per nessuno:
Re, Regina
Matto o mendicante.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Creative Writing

Immagina un’Utopia

[…] Imagine there’s no countries It isn’t hard to do Nothing to kill or die for And no religion too Imagine all the people living life in peace, you […] Imagine no possessions I wonder Leggi tutto…

Creative Writing

La Spiaggia

Veronica rientrò in casa, erano le due di notte. L’euforia della festa e dell’alcol, le fecero venire in mente la chiave della soffitta e quel suo luccichio che aveva scorto tra le mani di sua Leggi tutto…

Creative Writing

Catwoman

This is a long and personal piece, I wrote during my last travel in the UK. It is a surreal encounter with a personification of fear, sensuality and beauty: a Catwoman. This Catwoman wants to Leggi tutto…

PageLines