Il “pellegrinaggio” alla tomba di J.R.R. Tolkien è stato uno dei momenti più carichi di intensità del mio vagare per le campagne Inglesi. Al cospetto di questa semplice lapide ho ripensato a quanto le sue avventure abbiano influenzato non solo la mia immaginazione ma anche la mia vita. Vagare in mondi paralleli ed immaginari non è mai una perdita di tempo, anzi, spesso è utile non solo per rilassarsi ma anche per ragionare sul trascorrere delle nostre giornate.

Il componimento è libero con accenni di verso allitterativo.

I came here from another shire
distant is the Hill in which I dwell.
No treasures, no trophies or trolls
I met on my journey here;

but on your grave I can feel
the life you gave to us, mortal mate.
For a while I breath your spells,
your riddles and your rhymes

echoing from your worlds of gracious grace.
In your books I read the words that made me
wonder, dream and struggle
for a better fire.

Because human life is a great quest
unpaved the path that brings you there.
Where? We do not know;
a dragon’s nest? a Golden Hall?

Fighting with your fellowship
through mines of war
with a broken sword and a rusted shield,
winning or losing your single chance.

Over your grave I thank thee
writer and man of Middle earth.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Creative Writing

Giuda

Bacio afrodisiaco, Bacio traditore, uragano di passione violenti lo spirito come un pugnale nel cuore, sconvolgi la vita di ogni povero peccatore. Bacio afrodisiaco, Bacio traditore, uragano di passione divori la mente come un ciclope Leggi tutto…

Creative Writing

Immagina un’Utopia

[…] Imagine there’s no countries It isn’t hard to do Nothing to kill or die for And no religion too Imagine all the people living life in peace, you […] Imagine no possessions I wonder Leggi tutto…

Creative Writing

La Spiaggia

Veronica rientrò in casa, erano le due di notte. L’euforia della festa e dell’alcol, le fecero venire in mente la chiave della soffitta e quel suo luccichio che aveva scorto tra le mani di sua Leggi tutto…

PageLines